cgil_manifestazione_cgil

Credo che la posizione né di destra né di sinistra si riferisca spesso alla collocazione di partito e voglia dire né con Forza Italia, né con il PD. Oppure che sia una posizione di rifiuto dello schema duale destra/sinistra, per proporne uno diverso o per proporre un presunto interesse generale. In questo caso, è una posizione di destra. Non riconoscere la propria parzialità e spacciarla per il tutto è di destra.

Capisco il fastidio per le discussioni che vogliono stabilire se la tal cosa sia di destra o di sinistra, perché rimandano ad un mondo autoreferenziale, nominalistico, fine a se stesso. Il fatto è che le etichette hanno una valenza legittimante, simbolica, sentimentale.

Penso al fatto che se un tal provvedimento è assunto da un governo di destra suscita tante proteste, se lo stesso è assunto da un governo di sinistra invece protestano in pochi. Oppure al fatto che molte persone divenute di destra desiderano continuare a definirsi e ad essere definite di sinistra.

Per me, dire che una tal cosa è di destra significa dire che è a vantaggio di pochi che stanno in alto nella gerarchia sociale; dire che è di sinistra significa dire che è a vantaggio di molti che stanno in basso. Un Robin Hood a rovescio, e un Robin Hood diritto. Ragion per cui è l’etichetta di sinistra ad essere la più contesa.

Quel che significa per me, tuttavia, non ha immediato significato per tutti. L’uso di significanti e l’attribuzione di significati è parte della battaglia delle idee. Questione che si pone per l’uso di qualsiasi definizione politica: cosa è democratico, liberale, socialista, comunista? Infinite discussioni esistono sul senso e il significato di femminismo.

Ed è poi vero che un provvedimento può rivelarsi vantaggioso per i pochi che stanno in alto e portare vantaggi di conseguenza anche ai molti che stanno in basso e ne dipendono: non modifica i rapporti di forza, non crea una società più giusta, ma migliora le condizioni di vita degli ultimi, nella classica visione liberalconservatrice. Nel caso, continuo a considerarlo di destra, pur senza oppormi alla sua approvazione.

Riferimenti:
Fa’ qualcosa – Luca Sofri, 26.09.2015