Perché scrivere un blog

Blog

Tante volte un blog è creato e condotto da un personaggio pubblico per promuovere e sostenere la sua attività, ma il più delle volte è creato da persone comuni, per giocare, divertirsi, curiosare, o per unire l’utile al dilettevole. Faccio parte della seconda categoria. La conduzione di un blog richiede il piacere di leggere, scrivere, esporsi al pubblico e smanettare tra hardware e software. Sul blogger comune aleggia il sospetto di un grande ego affamato di riconoscimento come sua motivazione principale. Per parte mia (credo) di esser mosso da una spinta narcisistica fisiologica. Mi fa piacere il riconoscimento, ma sopravvivo anche nell’indifferenza e pure nel dissenso. Esporsi al pubblico implica il rischio di ricevere insulti, stroncature ed etichette di varia natura. Bisogna saperlo e non lamentarsene troppo. Non mi fa paura essere giudicato moralista o conservatore; può essere che in parte lo sia.

Ad ogni modo, esistono ragioni modeste e banali per scrivere un blog. La prima è che vengono messe a disposizione le risorse per farlo. Alcuni comuni creano piste ciclabili ed offrono bici gratis o a noleggio; alcuni cittadini si mettono ad andare in bicicletta, per i motivi più vari, diversi dalla partecipazione al giro d’Italia. Alcune aziende creano piattaforme di blogging e social-network; milioni di utenti-clienti si mettono ad usarle, per esprimersi e comunicare, per i motivi più vari diversi dalla partecipazione ad un premio letterario. Date queste risorse a disposizione, non solo occorre un motivo per usarle, ma anche un motivo per non usarle. Accadono fatti e situazioni, per cui è un dovere prendere posizione ed è connivenza e complicità rimanere in silenzio. Potendo tutti esprimerci in modo pubblico e formale, siamo tutti responsabili dell’orientamento dell’opinione pubblica. Poco o tanto, non importa.

Una seconda ragione è che il blog fa bene alla salute, ha un effetto terapeutico. Esprimersi è liberatorio, autocensurarsi è opprimente. Esistono le tradizionali forme di confronto associativo, le riunioni dei più svariati circoli, utili e necessarie, purtroppo in declino, limitate a poche persone, con tempi lunghi e vincolate ad ordini del giorno, mentre esprimersi è una esigenza quotidiana, come respirare, nutrirsi, muoversi, lavorare. Inoltre, è gratificante condurre un blog con continuità e regolarità, senza perdere il ritmo, fa bene all’autostima, come il riuscire a frequentare una palestra, una piscina, un corso di danza, una scuola, leggere e terminare dei libri. Ascoltare, parlare, leggere e scrivere, discutere in interazione con altri, sono tra le attività più belle. Possono provocare sofferenza. Saperle condurre, permette di trarne il maggior beneficio. Per imparare, non c’è che l’esercizio e la pratica quotidiana. Ed io ho ancora molto da imparare.

Scrivere induce a leggere, leggere induce a scrivere. Scrivere mette ordine nella testa e nero su bianco la propria visione del mondo. E quando si riconosce di avere una visione del mondo la si vuole testimoniare. La mia è una visione volta a conciliare la giustizia con la libertà, l’uguaglianza con la differenza, ma è vero che il mio punto di partenza, i miei valori radicali sono la giustizia e l’uguaglianza. Ho la percezione, a tratti la consapevolezza, che tali valori da soli siano insufficienti nel dare il miglior orientamento e perciò, anche nella scrittura, cerco la via per coniugarli con gli altri due valori fondamentali.

Infine, quando scrivo, pur facendolo per me, pur rivolgendomi a tutti, ho sempre in mente ad ogni scritto alcune persone in particolare, come se scrivessi unicamente a loro. Da giovane scrivevo volantini e tazebao molto fitti, ma soprattutto mi piaceva avere rapporti di corrispondenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...