Davigo e la corruzione politica

Piercamillo Davigo

Sono contro il qualunquismo e penso che la politica sia l’arte più nobile ed il migliore dei poteri. Per molto tempo, mi sono infervorato nello spiegare che i politici e i partiti non sono tutti uguali. Ciò nonostante, nel conflitto tra politica e magistratura, mi sento più solidale con la magistratura: riconosco più credibilità a Piercamillo Davigo che a Matteo Renzi o Angelino Alfano.

Davigo, il nuovo presidente dell’associazione nazionale magistrati, in sostanza ha ragione: la corruzione politica è sopravvissuta all’inchiesta di Mani Pulite (1992-94) ed è proseguita con sempre minore vergogna. I governi di centrodestra e centrosinistra, in modi diversi, invece di contrastarla l’hanno favorita o ci hanno convissuto.

Un tempo la politica esprimeva forti anticorpi alla corruzione. Politici come Enrico Berlinguer, Sandro Pertini, Ugo la Malfa, Beniamino Zaccagnini e molti altri erano figure autorevoli e integerrime. Oggi, queste figure sono assenti. Gli attuali alfieri della questione morale, i cinquestelle, o i giornalisti del Fatto, non comunicano una autentica tensione etica e sembrano solo personaggi felici di prendere i loro avversari in castagna.

L’idea che la corruzione politica sia un inevitabile effetto collaterale della democrazia, come tale da tollerare, sorvola sulle proporzioni della corruzione, che la corte dei conti stima in 60 miliardi di euro l’anno. Il dato, contestato sia per difetto sia per eccesso, definisce un ordine di grandezza e trova un riscontro nella graduatoria di Trasparency International, che colloca l’Italia al secondo posto tra i paesi più corrotti d’Europa. Alle ingenti risorse sottratte dalla corruzione, si aggiungono quelle sottratte dall’evasione fiscale. Questo, in un paese oppresso dal debito e dall’austerity.

Per collocazione sociale e per reddito, credo di essere un povero. Se non lo sono può bastarmi poco per precipitare nella povertà: un incidente, una malattia, una separazione coniugale, una crisi finanziaria più grave della precedente. Di certo, sarò povero quando andrò in pensione. Così, per me, quelle ricchezze sottratte da corruzione ed evasione (per tacere dei fatturati della mafia), sono un lusso criminale. E non può bastarmi che un politico sia onesto, se non si impegna nella lotta contro il malaffare, o addirittura, pur senza rubare una lira, si impegna per contrastare quella lotta.

Per quanto ne so, non ho motivo di dubitare dell’integrità di Renzi e Alfano; ma vedo che questi due governanti mantengono bassi i tempi della prescrizione, elevano fino a tremila euro la soglia del contante per gli acquisti, vogliono limitare le intercettazioni, sono disattenti rispetto alle frequentazioni dei loro ministri. Questi politici onesti, non fanno della moralizzazione una priorità, anzi l’avvertono come una minaccia e lanciano proclami contro la barbarie giustizialista.

Sono solidale con la magistratura, ma non affido ad essa la mia speranza. La magistratura può fare argine, non può salvare il paese dalla corruzione, né realizzare una rifondazione morale. Solo la politica può farlo. Finché non lo fa, anzi fa il contrario, il suo spazio verrà occupato dal discorso o dall’intervista di qualche magistrato più coraggioso di altri.


[>] Perché si riparla di Piercamillo Davigo
[>] Otto e mezzo – Davigo, l’artiglieria della magistratura (Puntata 11/04/2016)
[>] L’intervista al presidente dell’Anm Davigo su rapporti tra poteri e intercettazioni

2 pensieri su “Davigo e la corruzione politica”

  1. io ho smesso di essere “solidale” con la magistratura da quando per motivi vari ho conosciuto i magistrati. non sono certo migliori dei politici. e di sicuro lavorano poco, e male.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...