Il voto di fiducia sulla legge elettorale

L’opposizione si fa al governo, al presidente del consiglio, alla coalizione di maggioranza, non al parlamento ed alla sua presidente. Mi dispiace molto perciò vedere Maurizio Acerbo, il nuovo segretario di Rifondazione comunista, fare confusione tra i due piani ed imitare i 5 stelle nel prendere di mira la terza carica dello stato, Laura Boldrini... Continue Reading →

La stabilità si fonda sul consenso reale

Dalle elezioni spagnole esce un sistema quadripartito. I governanti italiani ne ricavano l’utilità e la giustezza della nostra legge elettorale: l’italicum. Con la nuova legge elettorale italiana, gli spagnoli andrebbero al ballottaggio per scegliere tra i primi due. I nostri governanti sono convinti che un tale sistema garantisca un governo stabile. In realtà, non ve n'é alcuna... Continue Reading →

Italicum e «democrazia in pericolo»

Una buona legge elettorale concilia la rappresentanza con la governabilità. Poiché, l’equilibrio mai è perfetto, ogni legge è più orientata verso un principio o verso l’altro. Dal dopoguerra agli anni ‘80, con il fascismo ancora vivo nella memoria e i partiti di massa forti di consenso e partecipazione, il sistema elettorale proporzionale - una sola legge... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: