È nato un nuovo equivoco: il «femminismo punitivo». Con il quale si valuta in modo sprezzante quella parte del movimento delle donne che propone di sanzionare i clienti della prostituzione o di vietare l’utero in affitto. Tali proposte sarebbero in continuità o presterebbero il fianco al «populismo penale»: una strategia del consenso, che inasprisce le pene, introduce nuovi reati, limita le libertà individuali, in nome di decoro, ordine pubblico, sicurezza.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: